La tragedia della Concordia nei temi dei bambini

"L’UNICA COSA DA FARE E’ METTERLO 10 ANNI IN PRIGIONE E BASTA"

Gli alunni delle elementari del Giglio spiegano il naufragio secondo il loro punto di vista

Tutte le foto del naufragio della Costa Concordia
Una galleria dinamica che raccoglie centinaia di fotografie sulla tragedia della nave da crociera Costa Concordia, naufragata all’isola del Giglio la notte tra il 13 e il 14 gennaio

Tutte le foto del naufragio della Costa Concordia

Una galleria dinamica che raccoglie centinaia di fotografie sulla tragedia della nave da crociera Costa Concordia, naufragata all’isola del Giglio la notte tra il 13 e il 14 gennaio

Le immagini del “viaggio” nel relitto della Costa Concordia con il Gruppo operativo subacquei della Marina Militare (Foto di Massimo Sestini)

(Fonte: iltirreno.gelocal.it)

Medaglia agli abitanti del Giglio: oltre tremila firme

Pioggia di adesioni alla proposta lanciata da Mario Monti e raccolta dal nostro giornale per assegnare una medaglia al valor civile agli abitanti del Giglio e dell’Argentario dopo il disastro della Costa Concordia.

Stanno già arrivando firme di personaggi pubblici al nostro appello, firma anche tu

Pubblicati i verbali dell’interrogatorio di garanzia di Francesco Schettino

Ecco il verbale dell’interrogatorio di garanzia dell’indagato Francesco Schettino, comandante della Costa Concordia avvenuto davanti al giudice per le indagini preliminari Valeria Montesarchio. Schettino si è difeso dicendo: “Gli inchini vengono richiesti dalla compagnia. Palombo mi disse di avvicinarmi, tanto c’era acqua, e di suonare la sirena” iltirreno.it

In arrivo la nave oceanografica della Marina. È in  arrivo all’Isola del Giglio “Galatea”, la nave oceanografica della  Marina militare in uso all’Istituto idrografico della Marina. Dotata  di strumentazioni sofisticatissime, tra le quali un particolare  ecoscandaglio, ‘leggera’ il fondo del mare a sud del relitto di Costa  Concordia per cercare dispersi e materiali
Segui la diretta sul Tirreno

In arrivo la nave oceanografica della Marina. È in arrivo all’Isola del Giglio “Galatea”, la nave oceanografica della Marina militare in uso all’Istituto idrografico della Marina. Dotata di strumentazioni sofisticatissime, tra le quali un particolare ecoscandaglio, ‘leggera’ il fondo del mare a sud del relitto di Costa Concordia per cercare dispersi e materiali

Segui la diretta sul Tirreno

Giglio, l’isola invasa dai curiosi

Centinaia di persone all’isola del Giglio per il fenomeno del “turismo del dolore”. In molti hanno preso il traghetto da Porto Santo Stefano per di visitare il luogo del naufragio della Costa Concordia e di fare le foto al relitto. Ieri erano arrivate oltre mille persone (per dare un’idea dell’afflusso: nel weekend precedente gli sbarchi erano stati solo 131). C’è anche chi vuole affittare una barca per arrivare il più vicino possibile al relitto. C’è chi prende il traghetto alle 14,30 e torna con quello delle 16, come raccontano i gigliesi. Bastano pochi attimi pur di avere una foto da condividere sui social network e poter dire di aver visto quel gigante del mare senza vita

Tutte le notizie sul tirreno.it

Diamo la medaglia agli abitanti del Giglio e dell’Argentario

FIRMA LA PETIZIONE

Una medaglia all’umanità e alla solidarietà. Il Tirreno raccoglie l’idea di assegnare la medaglia al valor civile agli abitanti dell’Isola del Giglio e dell’Argentario per l’aiuto offerto ai naufraghi della Costa Concordia la notte tra il 13 e il 14 gennaio, quando la nave si incagliò sulle coste dell’isola. In quelle ore molti cittadini del posto salvarono dalle onde centinaia di persone e ne accolsero a migliaia nelle loro case e nelle strutture pubbliche, offrendo loro ogni tipo di cura e assistenza. Già il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha annunciato l’idea di chiedere al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, la medaglia al valore per le popolazioni del Giglio e dell’Argentario per il loro comportamento definito “encomiabile”. Il Tirreno fa propria questa proposta e chiede ai lettori una firma per sostenerla. La campagna si sta sviluppando anche su Twitter con hashtag #medagliagiglio

Una donna con Schettino al momento dell’impatto LA DIRETTA del TIRRENO

Dopo la giornata di stop riprendono le ricerche dei dispersi a bordo della Nave Concordia. I dati registrati dagli strumenti sottomarini hanno infatti consentito di stabilire che allo stato è possibile operare in sicurezza. Intanto il comandante Schettino è arrivato a Sorrento, dove trascorrerà il suo periodo di arresti domiciliari

Costa Concordia, la nave arenata vista dal satellite - L’interattivo 
Il sistema satellitare Cosmo-SkyMed operando in  modalità operativa di routine (ogni 16 giorni) ha catturato l’immagine  della nave nelle primissime ore dopo il naufragio. Nel caso in cui  dovesse fuoriscire greggio dal transatlantico - il cosiddetto Oil-Spin -  il sistema si attiverebbe in modalità d’emergenza fornendo immagini ad  altissima risoluzione in un tempo brevissimo. Ecco la foto navigabile  del Giglio: a destra la sagoma in bianco della nave arentata davanti al  porto, nei pressi della costa.

Costa Concordia, la nave arenata vista dal satellite - L’interattivo

Il sistema satellitare Cosmo-SkyMed operando in modalità operativa di routine (ogni 16 giorni) ha catturato l’immagine della nave nelle primissime ore dopo il naufragio. Nel caso in cui dovesse fuoriscire greggio dal transatlantico - il cosiddetto Oil-Spin - il sistema si attiverebbe in modalità d’emergenza fornendo immagini ad altissima risoluzione in un tempo brevissimo. Ecco la foto navigabile del Giglio: a destra la sagoma in bianco della nave arentata davanti al porto, nei pressi della costa.